MENU

Quale termoarredo scegliere?

dcasa-grafica-22

Alcuni utili consigli per la scelta dei vostri nuovi radiatori. 

L’alluminio e l’acciaio hanno ormai preso il posto dei vecchi radiatori in ghisa,
il peso, la difficoltà nella pulizia, la manutenzione dovuta ai punti di ruggine che si creano a causa del ferro contenuto nella lega, il periodo particolarmente lungo per arrivare a temperatura e non ultima, la scarsa eleganza, sono i fattori che hanno definitivamente messo da parte i radiatori in ghisa per far posto alle infinite proposte che l’acciaio e l’alluminio consentono di proporre.

Sono entrambi materiali dall’ottima conducibilità termica.

L’alluminio si scalda più rapidamente dell’acciaio e per questo motivo si fa preferire in particolare se stiamo cercando radiatori da installare in una casa nella quale non abitiamo, che frequentiamo per brevi periodi,
sono leggeri, facili da trasportare, di agevole installazione e con un’elevata resa termica.
Fino a pochi anni fa per “radiatore in alluminio” si intendeva il classico termosifone ad elementi rettangolari, prodotti che continuano ad avere mercato perché funzionano e costano poco,
esteticamente però lasciano a desiderare….

Un buon compromesso tra le caratteristiche tecniche dell’alluminio e la resa estetica lo ha trovato il Gruppo Ragaini unendo e valorizzando vari marchi già presenti sul mercato come la Hox e la Adhoc , che si occupano da anni della produzione di radiatori in alluminio, e di acciaio…
Si tratta sempre di radiatori ad elementi, ai quali però è stata data ogni tipo di forma,
tonda, ellittica, quadrata, rettangolare….
Nella maggior parte dei casi in versione “verticale”, con elementi che vanno dai 180 ai 210cm.
Ma soprattutto, realizza i radiatori in tutti i colori della cartella RAL senza costi aggiuntivi, una politica di lavoro che ci consente di avere un vero termo arredo, bello e funzionale ad un costo decisamente abbordabile.

L’acciaio invece, grazie alla sua robustezza, duttilità e lavorazione, consente proposte praticamente infinite e trasforma il radiatore in un vero e proprio oggetto di design per la nostra casa.
E’ il materiale con il quale vengono realizzati i radiatori a piastra, particolarmente apprezzati per il loro minimalismo ma altrettanto se utilizzati come elementi decorativi, come le piastre della Graziano, che utilizza l’acciaio anche come “supporto” per i radiatori in pietra.
L’azienda però che sta maggiormente investendo su questo tipo di prodotti è la Vasco con i Niva, disponibili sia nella versione verticale che in orizzontale.

dal 2015 ha in pronta consegna praticamente tutta la produzione nella particolare finitura colore Bianco S600, un colore satinato che facilmente si adatta ad ogni tipo di ambiente,
riducendo drasticamente in questo modo i tempi di consegna,
naturalmente i Niva sono disponibili anche in tutti i colori della cartella Vasco.

Anche i radiatori Tubolari, quelli che riproducono con forme più morbide i radiatori in ghisa, sono realizzati in acciaio, materia che ne consente la realizzazione in altezze che vanno dai 19 a 300cm.

Nella scelta dei termo arredi per la nostra casa però non è sufficiente individuare il modello che più ci piace, è necessario infatti tenere conto dei fattori tecnici che riguardano, oltre agli spazi a disposizione, la resa termica di cui abbiamo bisogno per riscaldare gli ambienti dove andremo a collocarli,
il calcolo è abbastanza semplice, una volta determinata la cubatura dobbiamo moltiplicarla per 35.La potenza termica dei radiatori è espressa in Watt, 1 Watt corrisponde a 0,86 Calorie di conseguenza 35 Watt equivalgono a 30 Calorie circa, che è il fabbisogno termico “standard”,
ovviamente poi ci sono molteplici eccezioni che possono far variare il valore, come la posizione geografica della casa, l’età dell’immobile o l’isolamento termico.

Per consigli o un supporto tecnico non esitate a contattarci via mail ad [email protected] o telefonicamente allo 06 61697641.

dcasa-grafica-21