MENU

Posa in opera delle piastrelle

dcasa-grafica-25

Quanto mi costa? Per chi si avventura nella ristrutturazione del proprio appartamento, alcune indicazioni e consigli per non sbagliare la scelta di chi si assumerà la responsabilità della posa in opera della pavimentazione…

A parte la fiducia che si può avere per un artigiano piuttosto che un altro, non si può fare a meno di notare le differenze dei prezzi di mercato per la posa del medesimo prodotto,
potrebbe sembrare un’anomalia ma in realtà sono molti i fattori che determinano il costo della posa in opera di un pavimento e purtroppo alcuni ne tengono conto solo in maniera approssimativa,
o semplicemente sottovalutano quello che potrebbe essere un problema nell’immediato,
o ancora, non conoscono quello che potrebbe rappresentare un problema in futuro…
Partendo dall’inizio, per una posa in opera a regola d’arte è necessario un sottofondo adeguato,
non teniamo conto della realizzazione del massetto in sabbia e cemento, per il quale sarebbe necessario un approfondimento a parte,
poniamo per esempio di dover posare le piastrelle di una dimensione standard come il 30x30cm. su una pavimentazione esistente, se quest’ultima è composta da piastrelle lucide sarà necessaria una “arrotatura” preventiva per rendere la superficie ruvida e fare in modo che la colla faccia presa,
e se il bravo artigiano ne tiene conto chiedendovi qualche euro in più al mq. non sarà “più caro” di quello che non esegue questo tipo di lavoro, ma semplicemente più cosciente, perché sa che il suo sarà un lavoro che durerà nel tempo.
Una volta ottenuto un sottofondo adeguato la posa delle piastrelle risulterà agevole, sempre prestando però la massima attenzione a particolari come la planarità della superficie, il corretto uso dei distanziatori per le fughe e la realizzazione delle fughe stesse.
In questa pagina trovate alcuni prodotti in vendita su dcasa.it con delle immagini di pavimentazioni posate.

Da una recente indagine di mercato è emerso il dato che sintetizza l’oscillazione del costo della manodopera, inclusa la fornitura di una colla di buon livello, tra le regioni d’Italia,
il costa varia tra i 15,00 euro per le regioni del sud e i 30,00 euro per quelle del nord,
come detto, considerando un prodotto analogo e a parità di condizioni.
La superficie da rivestire poi, è un altro fattore che può determinare una differenza nel costo, cosi come la tipologia del materiale, la dimensione, un pavimento modulare o a disegno solitamente viene quotato “a corpo”, anche essere al sesto piano senza ascensore può essere un fattore…
La risposta alla domanda iniziale quindi “quanto mi costa?” in realtà non ha una risposta immediata,
di sicuro, come in tutti i lavori in cui l’artigianalità ha un’elevata influenza nel risultato finale, è bene spendere qualche euro in più adesso piuttosto che molti di più in futuro per fare nuovamente il lavoro, 
confrontare i vari preventivi, considerare quelli più chiari ed esplicativi e non tenere conto dei preventivi troppo bassi ed approssimativi…  

dcasa-grafica-26